Liquidi Penetranti (PT)

pt

Il metodo di controllo non distruttivo con liquidi penetranti (PT) è fondamentalmente basato sull’esame visivo della superficie dopo l’applicazione, in sequenza, di un prodotto penetrante avente elevate caratteristiche di bagnatura delle superfici, e di un rivelatore, che ha il compito di esaltare il contrasto. In sostanza, il metodo rende visibili discontinuità affioranti in superficie, che potrebbero essere difficilmente distinguibili o addirittura del tutto non visibili dall’occhio umano.

Vantaggi:

  • Relativa facilità d’uso;
  • Applicabile a numerosi tipi di materiale;
  • Ampie superfici ispezionabili;
  • Possibilità di controllare pezzi a geometria complessa;
  • Indicazioni visibili direttamente sulla superficie del pezzo;
  • Estrema flessibilità dei prodotti;
  • Costo relativamente contenuto del controllo.

Svantaggi:

  • Rilevabili solo discontinuità affioranti in superficie;
  • I materiali devono presentare superfici non porose;
  • La pulitura preliminare è una fase critica, poiché la presenza di inquinanti può compromettere l’esito;
  • Sono necessarie varie fasi da procedurare al fine di garantire la massima ripetibilità dei risultati;
  • Impiego di prodotti che possono risultare nocivi o dannosi per contatto, inalazione, ingestione;
  • Talune lavorazioni superficiali prima del controllo possono diminuire la sensibilità d’esame.

Metalprove S.r.l. dispone di tutte le attrezzature necessarie ad eseguire il controllo con liquidi penetranti sulle applicazioni più diversificate, sia in modalità a contrasto di colore che in fluorescenza, seguendo scrupolosamente riferimenti normativi Europei (EN ISO 3452-1, EN ISO 23277, EN 1371-1, EN 1371-2, EN 10228-2, EN 10246-11, ecc.) e Americani (ASME Sec. V, ASME Sec. VIII, ASTM E 165, ecc.).

 

Alcuni Dei Nostri Clienti

  • 1
  • 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione e i nostri servizi. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie.