Postriscaldi

postriscaldo

Con questo termine si indica il mantenimento del preriscaldo alla stessa temperatura o a temperatura superiore anche dopo il completamento del giunto.

Lo scopo principale è quello di favorire la diffusione dell’idrogeno verso l’esterno del giunto e limitare così i rischi di criccabilità a freddo.

Tra i casi più tipici vi è il trattamento di acciai ad elevata resistenza al C-Mn e di acciai bassolegati, per i quali si trovano i maggiori rischi di cricche da H dopo saldatura.

A differenza del preriscaldo, non è facile trovare indicazioni per il postriscaldo nella normativa tecnica di fabbricazione: piuttosto, esso è parte integrante delle specifiche di procedura dei costruttori, sulla base di prassi consolidate.

Date le finalità, in caso sia previsto anche un PWHT successivo, il postriscaldo resta essenziale se quest’ultimo non può essere effettuato direttamente dopo il completamento della saldatura.

Allo stesso modo, l’esecuzione del postriscaldo non esonera da un vero e proprio trattamento di distensione.

 

Alcuni Dei Nostri Clienti

  • 1
  • 2

Informativa

Questo sito agisce nel rispetto della normativa sulla privacy 2016/679 (“GDPR”) per le finalità e con le modalità indicate nella Privacy Policy.

Inoltre il sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.